First Stage è un nuovo microbrand (la denominazione ha, a mio avviso, poco che fare con l’orologeria, almeno dal punto di vista della suggestione) vicino all’esordio sul mercato. Il marchio australiano nasce come branch di Second Hour, già presentato sulle colonne di Crownat4.com (lo scorso luglio 2021 è stato presentato il Giant Stride MK2). L’esordiente Shoal Deep è un diver con elevate prestazioni, tagliato per l’appassionato che ricerca un legame forte con la subacquea e i fondali.

Versione con quadrante in azzurro molto chiaro

CASSA

È realizzata in acciaio 316L, disponibile con finitura spazzolata o trattamento DLC in colore nero; ha un diametro di 42,5 mm con spessore di 13,76 mm. La lunghezza da un’ansa all’altra è di 46 mm, con queste ultime dotate di una forma piuttosto muscolosa e sinuose curvature (il prototipo che si può vedere nelle immagini ufficiali mostra uno stile alquanto decorativo e poco razionalista; perciò sono curioso di poterlo ammirare con un cinturino in gomma o una banda Nato per capirne le proporzioni e la “vestibilità” al polso). La ghiera girevole unidirezionale ha una dentellatura piuttosto marcata e profonda, la lunetta in ceramica può visualizzare il tempo di immersione o le dodici ore (le prime tre ore o i primi quindici minuti sono marcati con un anello rosso). A ore 4 si può apprezzare la corona a vite fornita di vistose spallette di protezione. Il fondello serrato a vite, completa il quadro strutturale: l’impermeabilità è garantita fino a 300 metri.

Versione con quadrante in verde scuro. Si può notare la superficie con riprodotto un fitto branco di pesce

QUADRANTE

La superficie si caratterizza per la notevole “profondità” suggerita dalla altezza del rehaut. È disponibile in tre colori:

  • Nero
  • Verde scuro
  • Azzurrino molto chiaro

Il quadrante riporta un’intricata incisione che riproduce un branco di pesci, vistoso espediente grafico che testimonia il legame di questo orologio con i fondali marini (la stessa fantasia è riportata sul fondello). Le grandi lancette con superluminova BGW9 indicano ore, minuti e secondi continui. Sopra le ore 6 campeggia l’indicazione “Automatic”. Non è presente il datario. Sul lato esterno si trovano grandi indici applicati di forma tonda incorniciati da un anello che compie un giro completo del quadrante. Complessivamente la lancette non strizzano l’occhio allo stile, segno che lo Shoal Deep bada innanzitutto alla sostanza. È protetto con doppio vetro zaffiro con trattamento antiriflesso.

Le lancette, gli indici e la lunetta sono riempiti con Superluminova BGW9

MOVIMENTO

Il primo diver di First Stage monta un movimento Miyota 9039, meccanico a carica automatica. Si tratta di un calibro simile al 9015 ma dotato di minore spazio tra le lancette per accentuare il suo design sottile. Questo motore con ricarica unidirezionale (anche manuale) dispone di meccanismo del blocco dei secondi per l’ottimale rimessa dell’ora. Pulsa a 28.800 alternanze l’ora e fornisce 38 ore di autonomia.

Il fondello serrato a vite della versione DLC in color nero.

PREZZO E PRODUZIONE

Lo Shoal Deep di First Stage si indossa con bracciale in acciaio dotato di maglia fitta (finitura lucida o DLC nero) dotata, all’esterno, di semi-componenti tipo Oyster. Il lancio commerciale sarà avviato il prossimo 21 aprile su Kickstarter. Il prezzo di lancio sarà di 425 dollari per la versione con cassa in acciaio lucido. La versione DLC costa 437 dollari.